Vai a Assortimento

Begonia

Famiglia: Begoniaceae
Nome comune: begonia tuberosa

Origine: Sud America

Colore del fiore: rosso, bianco, rosa, arancio, giallo, viola, albicocca, bicolore.

Periodo di fioritura: giugno-ottobre

Altezza media della pianta: 25-40 cm

Profondità di piantagione della base del bulbo: il tubero deve essere appena coperto di terriccio

Distanza fra i bulbi: 15 cm

Tipo di organo sotterraneo: tubero

Esigenze di luminosità: cresce meglio in ombra leggera. Il sole diretto provoca bruciature di foglie e fiori (sole del mattino, ombra fino al 50%).

Usi nel paesaggio: bordure, aiuole, vasi

Nonostante il genere Begonia comprenda centinaia di specie, una sola categoria -quella delle begonie tuberose- rientra nell’ambito di questo sito. Le begonie tuberose moderne non sono specie di una delle più grandi famiglie di piante tropicali, ma sono creazioni orticole e in termini botanici si chiamano Begonia tuberhybrida. Nessun altro fiore ha così tanti progenitori come questi ibridi a fiori grandi, che derivano da molte specie native dei tropici sudamericani.

Varietà di gruppi

  • Begonia Bertinii (fiore pendulo)
  • Begonia crispa (fiore semplice)
  • Begonia doppia
  • Begonia pendula
  • Begonia fimbriata (fiore doppio arricciato)
  • Begonia marmorata (fiore doppio)
  • Begonia multiflora maxima (fiore piccolo). Le foglie sono grandi e verde scuro.

Storia

Tutte sono perfette per la coltivazione in serra, ma sono principalmente conosciute come piante per aiuole o bordure, per cestelli appesi e contenitori. Il nome Begonia è legato a quello di Michel Bégon (1638-1710), intendente di San Domingo e successivamente governatore del Canada, molto attivo in botanica. Quando all’inizio del XVIII secolo il monaco e botanico francese Charles Plumier descrisse la sua prima begonia, scelse di onorare Bégon dando il suo nome alla pianta.

Inverno

Le begonie non sono rustiche, cioè non tollerano l’esposizione al gelo. In primavera si piantano all’aperto solo quando è passato il pericolo di gelate notturne. Se si vogliono fioriture precoci, si può iniziare la coltivazione in casa 4-6 settimane prima della piantagione all’aperto. In autunno i bulbi vengono estratti dal terreno prima delle gelate notturne. Si conservano in cassette piene di torba o di vermiculite in un luogo fresco: verranno ripiantati in primavera.

Combinazione

I colori di questi fiori suggeriscono accostamenti con il blu. Nelle fioriere vanno bene specie come Scaevola aemula, Lobelia erinus e Salvia farinacea. Un bellissimo contrasto è tra begonie a fiore giallo e mini conifere striscianti o pendule come Juniperus horizontalis. I contenitori più grandi possono ospitare begonie tuberose e gerani, dalie mignon e zinnie nane. Stupendo anche un semplice vaso di terracotta con begonie tuberose bianche ed edera ricadente. 

Condividi questa pagina:
Vai a Assortimento